Home » Blog d’arredamento » News » Arredare casa con una parete grigia
parete casa grigia

Arredare casa con una parete grigia

È una scelta molto diffusa a livello di stile, per dare un tocco di originalità e carattere alla propria abitazione a prescindere dall’ambiente nel quale si decide di intervenire. Quando si procede ad arredare casa si può valutare di cambiarle look (vedi: come cambiare look alla casa dipingendo i mobili) andando magari a ritinteggiare le pareti.
In questo caso non necessariamente si deve andare ad utilizzare un’unica tonalità: la scelta del colore delle pareti è determinante per tracciare lo stile della propria abitazione. Dipende da diversi fattori, come ad esempio i colori dell’arredamento: se è un total white le pareti dovranno necessariamente essere in abbinamento.
Oltre che dall’arredo i colori delle pareti dipendono anche dallo stile che si va a dare alla propria abitazione. Ce ne sono diversi, dallo shabby chic allo stile industrial passando per quello rustico, e ancora lo stile provenzale e via via tutti gli altri. In sostanza la scelta del colore delle pareti di casa deve essere ponderata, basandosi su fattori oggettivi.

Come scegliere il colore delle pareti di casa

Sulla scia di questo è possibile abbinare anche colori differenti, evitando di proporre un’unica soluzione come nel caso del bianco, spesso il colore predominante in casa. Come dare un tocco di originalità? Facendo ricorso ad esempio alla carta da parati o, in alternativa, unendo due differenti colori. Il più gettonato è il grigio, che si sposa bene con il bianco e che resta sempre una tonalità tenue, neutra, soprattutto se utilizzato nella sua declinazione meno ‘pesante’.  Si parla quindi di un grigio tortora, molto leggero alla vista, magari tendenze anche al corda, che non disturbi e che non credi quindi disarmonie con il resto dell’arredamento o con pareti di altri colori.
La soluzione della parete grigia può essere praticata in tutti gli ambienti di casa, dal soggiorno alla camera da letto passando per cucina e finanche il bagno. A seconda della tipologia di stanza si può optare per un grigio pieno, uno più soft, un tortora, un grigio fumo, un greige (tonalità molto di moda negli ultimi tempi a metà tra grigio e beige).

Abbinare pareti grigie a quelle bianche

Il grigio è la soluzione più scelta per una parete che vada a staccarsi rispetto al bianco tradizionale e comunemente utilizzato nella maggior parte delle case. Un colore che riesce a garantire modernità per uno stile minimale restando comunque elegante, non eccessivamente pesante alla vista. Viste poi le tante sfumature di questo colore, come si diceva, si sposa bene anche con una casa arredata in stile classico, vintage, shabby chic.
Tende in generale a conferire serenità alla vista, un effetto rilassamento che rende gli ambienti molto accoglienti. Attenzione ovviamente a non esagerare, il rischio di ottenere l’effetto opposto è sempre dietro l’angolo. A questo riguardo è bene ricordare che il grigio è pur sempre il colore dell’ombra: ecco perché lo si deve utilizzare in modo misurato, abbinandolo al bianco e solo su alcune pareti, poche, avendo infine massima cura di usare i giochi di luce corretti per valorizzarlo e creare equilibrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.