Tra le tendenze in crescita negli ultimi anni in materia di arredo casa c’è anche quella riguardante stili rustici e da montagna all’interno di appartamenti cittadini. E per quanto ciò possa sembrare un controsenso, si parla in realtà di una soluzione che può fornire risultati importanti.
Sono sempre più, soprattutto tra i giovani, coloro i quali decidono di adottare ambienti e atmosfere tipiche delle case in montagna all’interno delle loro mura domestiche. Se il trend cresce buona parte del merito è dovuto alla capacità di trasmettere alla propria casa calore e sensazione di accoglienza, uno stile ammantato di romanticismo e di un pizzico di fiaba che le case tipiche della montagna sanno regalare. Ecco, oggi è possibile ricreare questa sensazione anche nelle case di città.

Come realizzare un arredamento rustico in città

Realizzare un angolo di tranquillità nel quale staccare la spina con la vita moderna: un sogno che accomuna molti e che oggi è possibile trasformare in realtà nella vita di tutti i giorni, senza dover necessariamente attendere il fine settimana per recarsi in qualche località di montagna o in una baita isolata dal resto del mondo. Trasponendo un antico adagio, oggi si può pensare di portare la montagna a casa propria; almeno in parte.
Come fare per arredare la propria casa di città con stile rustico e da montagna? Per avere uno stile di arredamento di questo genere all’interno della propria abitazione si devono adottare una serie di accorgimenti che riguardano soprattutto i materiali da impiegare. E parlando di questo tema, ovviamente il legno la fa da padrone: se unito in modo corretto e creativo a pietra e ferro può dare vita ad una atmosfera calda, elegante, accogliente e, soprattutto, in grado di richiamare l’arredamento delle case di montagna.

Il rustico nella zona giorno

Per quanto riguarda la zona giorno, a rendere possibile la trasformazione in stile rustico del soggiorno possono concorrere lampadari, vasi o fioriere, da abbinare ad un tavolo e sedie in legno. Le poltrone dovrebbero essere imbottite e caratterizzate da colori caldi, coordinandosi con un tappeto, così come le cornici da sistemare sulle pareti. Ben vengano poi i soppalchi in legno, particolarmente adatti. L’ideale per reperire oggetti da utilizzare in questo contesto sarebbe recarsi nei mercatini appositi, che sono una vera e propria miniera d’oro in tal senso.
In cucina a fare la differenza potrebbe essere una credenza in stile country dove far comparire in bella mostra tazzine e piattini. Il legno in questo ambiente si sposa perfettamente a ceste di vimini da riempire con frutta e verdura e magari ad una vecchia affettatrice d’epoca, sempre in bella vista. Un’idea che potrebbe essere adatta ad esempio a cucine in muratura.

Stile rustico in camera da letto e bagno

La camera da letto dovrebbe presentare tendaggi importanti ed un ampio utilizzo di cuscini. In questo caso i mobili dovrebbero puntare al massimo alla semplicità e limitare lo spazio occupato, con colori non troppo evidenti, così da conferire evidenza alla carta da parati. Una cassapanca ai piedi del letto potrebbe poi mischiarsi ad un orologio da tavolo, mentre i pavimenti in cotto dovrebbero ospitare tappeti dai colori caldi.
Il bagno, infine dovrebbe essere molto luminoso, con un arredo abbastanza minimale senza tuttavia far mancare decori in ottone, appoggi in legno o pietra ed un portasapone in ceramica. L’esatto contrario di quanto accade per i bagni moderni. Anche in questo caso le piante potrebbero aiutare ad aumentare non solo il colpo d’occhio, ma anche il calore dell’ambiente dando l’illusione di trovarsi nel mezzo della natura incontaminata di un paesino di montagna, pur essendo in città. Una soluzione molto frequente soprattutto nel nord Italia, in territori come la Brianza dove mobili di questo genere riescono a trovare una più naturale collocazione.