Home » Blog d’arredamento » News » Non solo funzionalità: i tappeti in casa come elemento di design
tappeto casa

Non solo funzionalità: i tappeti in casa come elemento di design

All’interno di una casa, un bel tappeto è in grado di rappresentare un vero e proprio punto di forza: può infatti essere utilizzato al fine di completare i vari ambienti riuscendo a stabilire un equilibrio armonico con il resto degli arredi, con la tinta delle pareti e il pavimento. Inoltre, è in grado di arricchire e definire gli spazi, conferendogli non solo colore, ma anche carattere, in modo da regalare un’atmosfera personale all’ambiente in cui è ospitato. Se la loro funzione può essere oggetto di diversificazione, occorre però evitare di utilizzarli con il semplice intento di coprire un difetto. Andiamo quindi a vedere come fare per sfruttarne al meglio le caratteristiche.

Come scegliere il tappeto giusto

Naturalmente, per poter regalare la giusta resa visiva, occorre anche procedere nel migliore dei modi alla scelta del tappeto giusto. Per farlo occorre valutare in particolare i seguenti fattori:

  • le abitudini all’interno della casa, rispecchiando lo stile di vita degli abitanti e sfidando i possibili pericoli provenienti dalla presenza di bambini e animali domestici;
  • la funzione che è chiamato a ricoprire all’interno dell’ambiente in si inserisce. Un conto è un tappeto sul quale ci si può sdraiare, ben altro quello che funge da semplice ornamento;
  • le dimensioni e le proporzioni. Se i tappeti grandi possono regalare un effetto visivo imponente, occorre però ricordare che devono essere proporzionati alla grandezza della stanza, per non catturare tutta l’attenzione da parte di chi ci entra;
  • lo stile, da adattare naturalmente agli arredi. Nel caso i mobili siano in tinta unita è saggio optare per tappeti luminosi e di fantasia, ove invece l’ambiente presenti notevole varietà cromatica si può puntare sulla massima semplicità, in modo da evitare orpelli ed eccessi. Infine, i motivi geometrici, che sono in grado di risultare una soluzione ideale in caso di colori accesi;
  • i materiali, che obbligano a tenere conto di svariati fattori. Nel caso la scelta riguardi un tappeto per il bagno o la cucina, occorre tenere conto non solo delle preferenze personali, ma anche della necessità di resistenza e della semplicità nel corso delle necessarie operazioni di pulizia. Mentre per quanto concerne una camera da letto si può senz’altro privilegiare il lato puramente estetico.

La scelta dei colori del tappeto

Altro elemento che deve essere valutato con grande attenzione, in sede di scelta del tappeto, è rappresentato dai colori. Solitamente, i designer consigliano:

  1. un tappeto chiaro nel caso di un pavimento scuro, mentre ove la superficie sia chiara il discorso inverso può valere esclusivamente nel caso in cui l’ambiente goda già di buona illuminazione, al fine di non appesantire la stanza. Nel caso di stanze piccole le tinte devono essere non solo chiare, ma anche luminose;
  2. in soggiorno occorre puntare al tono su tono, o su un colore in contrasto al fine di vivacizzare l’ambiente;
  3. colori classici, ad esempio nero, grigio o crema, che non passano mai di moda abbinandosi al meglio con qualsiasi stile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.