È probabilmente l’ambiente della casa più intimo verso il quale si dedicano le maggiori attenzioni in fase di arredamento e per il quale vale ancor di più il discorso legato ai sentimenti ed alle emozioni. Non si può arredare una camera da letto badando esclusivamente all’aspetto pratico, benchè questo sia di fondamentale importanza.
Ciò che si deve cercare di fare è rendere l’ambiente il più possibile accogliente mixando diversi stili e materiali con un tocco di personalità e carattere soggettivo. Da questo punto di vista il letto è il pezzo d’arredo più esigente in quanto protagonista assoluto di una camera.
Oggi è possibile spaziare tra modelli vari che vanno incontro a ciascuna esigenza: si passa dai letti tradizionali a quelli di misure personalizzate, classici e moderni, con testiera imbottita o rigida a baldacchino e, ultimamente, persino a concetti particolari come il letto sospeso.
Per la scelta dell’armadio ci si può orientare su qualcosa di più pratico, utile allo scopo finale di razionalizzare al meglio gli spazi e di garantire un contenimento pratico dei capi di abbigliamento.

Scegliere i colori più adatti

Per la scelta del letto quindi ampio spazio a gusti personali e libera interpretazione spaziando tra stili anche differenti; l’armadio della camera da letto nasce invece per contenere, quindi la precedenza nella scelta deve essere data alla capienza.
La difficoltà che deriva dall’arredare la camera da letto è proprio quella di abbinare stile e praticità in quanto nessuna di queste due componenti può essere tralasciata. Un supporto in termini di personalizzazione può essere dato dai cuscini, elementi che hanno una notevole capacità di arricchire gli spazi.
Altro aspetto fondamentale, la scelta dei colori: nell’arredo delle camere da letto si tende a prediligere il ricorso a tonalità neutre, che possano risultare gradevoli nel tempo. C’è anche chi esce fuori da questi schemi ed opta per colori anche piuttosto accesi, pastello, con tonalità stravaganti.
Importante è ottimizzare al meglio ogni singolo spazio della propria camera da letto e da questo punto di vista la soluzione ideale può essere quella di optare per la realizzazione di armadi su misura.

Ottimizzare al meglio gli spazi della zona notte

Una scelta, quella dell’arredo su misura, che può essere in alcuni casi obbligata se la conformazione della camera è particolarmente complessa: si pensi a mansarde, pareti inclinate o in generale a spazi molto piccoli che rendono complicato l’arredamento.
Sempre nell’ottica di ottimizzare al meglio gli spazi, altri due consigli da seguire nell’arredo della zona notte: optare per armadi con anta scorrevole e non a battente, dato che risulterebbero essere più ingombranti, o su armadi salvaspazio; valutare la possibilità di puntare su un letto contenitore, tanto in voga in questi ultimi anni, così da ricavare uno spazio extra da sfruttare per inserire oggetti.
Nell’ipotesi opposta, ovvero di camera da letto molto spaziosa, il consiglio è quello di optare per una cabina armadio o guardaroba da dividere internamente in varie scaffalature con grucce, contenitori per accessori, ceste ecc…
A completare il quadro della camera da letto, elementi ornamentali quali i comodini, che devono ovviamente richiamare lo stile scelto per il letto; mensole da ancorare eventualmente al muro in vari punti della camera; cassettiere, anche se alquanto desuete; lampade e lampadari vari con luce calda, partendo sempre dal presupposto che per una camera da letto l’illuminazione naturale è fondamentale. E sotto questo punto di vista anche la presenza di uno specchio può essere utile ad aumentare la sensazione di luce naturale.