Una attività fondamentale in cucina per tenere sempre l’ambiente in ordine ed al meglio: la pulizia del forno è una necessità che non può essere lasciata da parte e che, ovviamente, richiede dedizione oltre che tempo da dedicarvi. Proprio per venire incontro alle esigenze di chi non riesce a stare dietro a tale attività, le moderne tecnologie hanno creato sistemi alternativi per la pulizia del forno: uno su tutti, la pirolisi. Di cosa si sta parlando?
Un concetto particolare e ovviamente non tutta sapranno cosa vuol dire pirolisi: proviamo a spiegarlo brevemente. In termini semplici si tratta di utilizzare il calore per sciogliere materiali organici, il tutto partendo dal presupposto che a temperature alte si avvia un processo di decomposizione dei materiali organici.

Come funziona un forno pirolitico: pulire sfruttando il calore

Ebbene sfruttando quindi il fatto che un forno possa raggiungere temperature anche piuttosto elevate si va ad applicare questo principio: i forni pirolitici nascono quindi con l’obiettivo di igienizzare forni andando letteralmente a carbonizzare lo sporco ed il grasso che inevitabilmente si accumulano con l’uso.
Un forno che si pulisce da solo in sostanza, il sogno di ogni cuoco; questa tecnologia autopulente tra l’altro gli permette di ottenere una pulizia del tutto ecologica senza alcuna incombenza, dato che il meccanismo si avvia in automatico dopo ogni utilizzo del forno stesso.
Avete presente come appare un forno dopo averlo usato per cucinare piatti magari sofisticati? Con schizzi di sostanze e vapori generati dalla cottura degli alimenti? Ecco, oggi è possibile ovviare a questa criticità utilizzando un forno pirolitico autopulente che raggiunge temperature elevatissime, fino a 500 gradi.

Vantaggi, svantaggi e costi di un forni pirolitico

Veniamo quindi all’aspetto fondamentale della vicenda: quali sono i vantaggi e svantaggi di un forno pirolitico autopulente. Ovviamente una tecnologia di questo genere prevede un certo consumo di corrente, fattore non da poco. Il consumo dei forni pirolitici è quindi piuttosto elevato anche in virtù del fatto che un ciclo per la pulizia dura dai 60 ai 120 minuti.
I vantaggi sono quelli sopra citati, ovvero di poter pulire il forno di casa senza dover dedicare troppo lavoro; il tutto avviene in modalità automatica evitando tra l’altro di ricorrere a sostanze chimiche. Certo tutto questo ha un costo tanto in termini di consumi, come già accennato; quando di prezzo dei forni pirolitici che è ovviamente più alto rispetto ai forni tradizionali.
Pro e contro di una tecnologia che consente di semplificarsi notevolmente la vita risparmiando un bel po’ di quel tempo solitamente utilizzato per le pulizie del forno di casa.