Scegliere l’illuminazione giusta per ogni singolo ambiente della casa, un qualcosa di fondamentale ma che spesso non viene tenuto nella giusta considerazione. Una buona illuminazione può contribuire a cambiare radicalmente l’aspetto delle nostre case oltre che ad avere una ripercussione diretta sui consumi e quindi sulle bollette dell’elettricità (e sull’impatto ambientale).
L’obiettivo è sempre quello di cercare di mescolare in modo sapiente estetica e funzionalità, mettendo in risalto gli aspetti più belli di ogni ambiente della casa, evidenziando i punti di forza di un immobile e contribuendo a creare una giusta atmosfera.
Tanti aspetti che passano da quella che potrebbe apparire come una questione marginale, di contorno: la scelta dell’illuminazione per la propria casa. vediamo nel dettaglio come fare per scegliere.

La scelta dell’illuminazione della casa

Il primo aspetto da valutare è quello relativo al singolo ambiente. Perché ogni area della casa deve essere illuminata in modo diverso. Prendiamo i corridoi, quindi zone di passaggio, così come le scale: ambienti che richiedono un’illuminazione diversa rispetto ad esempio ad una camera da letto o ad un bagno.
Si deve cercare di alternare in modo sapiente illuminazione calda a luci fredde prediligendo illuminazione a led, di ultima generazione, per questioni di ambiente e di risparmio energetico. Più nel concreto, la zona giorno dovrebbe essere caratterizzata da luci diffuse, magari con fari orientabili alternata a punti di illuminazione molto soft che non affatichi la vista nei quali godere di momenti di relax e riposo.
La cucina richiede un’illuminazione più intensa con faretti da incasso, anche se nelle cucine moderne la tendenza è quella di affidarsi a lampadari come nella zona notte. E proprio le camere da letto sono gli ambienti per i quali è richiesta la maggiore attenzione all’illuminazione: si possono alternare lampadari con aplique e abat jour sui comodini. Importante non perdere di vista anche la cabina armadio, ove presente, che dovrebbe essere illuminata a dovere così come i semplici armadi.

Luci a led o lampadine, luce calda e luce fredda

Venendo alla tipologia di luci, oggi sul mercato le più richieste sono le luci a led. Si tratta di sistemi di illuminazione che presentano tanti punti di forza, tra i quali il risparmio energetico, il maggiore rispetto per l’ambiente oltre che la valorizzazione degli ambienti nei quali si vanno ad utilizzare le luci a led.
Alternando in modo sapiente questa tipologia di fari è possibile creare effetti scenici negli ambienti della casa che contribuiscono ad avere un effetto determinante in ottica di arredamento. Efficienza, costi minori e performance elevate sotto tutti i punti di vista (anche quello dell’accensione delle luci): questi i vantaggi delle luci a led rispetto alle lampadine tradizionali.
Ultimo elemento da valutare quando si procede alla scelta dell’illuminazione di una casa, la qualità delle luci: il consiglio è sempre quello di non risparmiare su questo parametro ma andare a spendere qualcosa in più a fronte di una qualità maggiore e di una longevità dei prodotti acquistati.