Home » Blog d’arredamento » News » Arredare casa con decorazioni natalizie nordiche
Decorazioni natalizie nordiche

Arredare casa con decorazioni natalizie nordiche

Ogni anno l’arrivo del Natale porta le famiglie a pensare a come arredare la propria casa per fare in modo che l’atmosfera sia quella tipica di questo periodo dell’anno, tanto suggestivo e denso di fascino. Scegliere gli addobbi di Natale per la propria casa è anche un qualcosa di appassionante, oltre che di impegnativo.
Negli ultimi anni si è fatta strada una nuova tendenza, quella di optare per le decorazioni di Natale nordiche, in grado di regalare grandi suggestioni agli ambienti che le ospitano. Andiamo a vedere una carrellata di idee che si riferiscono proprio alle decorazioni di Natale nordiche.

Le candele per disperdere l’oscurità

Il 13 dicembre, in Svezia ricorre il Luciadagen, il giorno di Santa Lucia, un evento molto sentito nel Paese nordico. Una giornata in cui grandi protagoniste sono le candele, utilizzate in particolare nelle processioni e durante i canti che ne sono il corollario. Le candele, infatti, sono chiamate a dispensare quella luce così preziosa per combattere l’oscurità che è tipica delle lunghe notti invernali. Perché non adottarle anche all’interno della nostra abitazione per le feste natalizie?

La Stella dell’Avvento

Altro addobbo che non può mancare in una casa arredata in stile nordico è la Stella dell’Avvento, indicata anche come tridimensionale, o moraviana. Anche in questo caso la storia che spinge a rispettare questa tradizione non manca di grande fascino. Il suo inizio può essere datato al 1812, quando durante il cinquantesimo anno della sua fondazione, in un collegio della Moravia, quindi in Germania, uno studente progettò una stella fornita di ben 110 punte, per celebrare la ricorrenza. L’idea piacque talmente tanto da essere ripresa da un ex studente dello stesso collegio, che ne dispose la produzione industriale.
Dalla Germania, la stella giunse quindi in Svezia, importata da un’insegnante tedesca di stanza a Lund. E come era accaduto in Germania, anche in Svezia iniziò la sua produzione industriale, stavolta ad opera di Erling Persson, un imprenditore locale. Per capirci meglio, si tratta dell’uomo noto a livello globale per la fondazione di H & M, la celebre catena di abbigliamento low cost. Resa non solo più economica, ma anche pieghevole, la stella moraviana divenne una vera e propria tradizione, appesa alle finestre oppure illuminata all’interno delle case.

Le decorazioni alle finestre

Altre tradizioni di rilievo sono poi quelle rappresentate dal calendario dell’avvento, dalle lanterne, di forma classica oppure riproducente le casette tipiche dei centri storici scandinavi, i rami posizionati sopra la tavola, destinati ad accogliere le palline, come gli alberi di Natale, o le ali d’angelo.
Ma ancora più essenziale, al fine di riuscire a creare una vera atmosfera nordica, sono le decorazioni alle finestre. Intendendosi per tali non solo il tipico candelabro dell’avvento, munito di 4 o 7 candele da aggiungere domenica dopo domenica o tutti i giorni che ricorrono nelle 4 settimane dello stesso, che viene poggiato sul davanzale, ma anche e soprattutto le ghirlande di pino da appendere ad ognuna delle vetrate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *