Una soluzione ideale nei casi di camere da letto con poco spazio da utilizzare; oggi si può pensare di ottimizzare ogni singolo centimetro facendo ricorso a mobili su misura anche con riferimento agli armadi. Uno degli esempi principali è dato dagli armadi a ponte, soluzione che va a sfruttare una stanza in tutta la sua altezza così da ricavare spazi.
Un’idea perfettamente in linea con le tendenze degli ultimi anni, che ci parlano sempre più di case di dimensioni ridotte e sprechi al minimo. La società è cambiata ed anche il concetto di vivere quotidiano, sempre più si opta per monolocali o bilocali. Una necessità per alcuni, per altri una scelta. Quale che sia la motivazione che spinge ad optare per una strada simile sta di fatto che oggi di soluzioni per arredare ambienti piccoli ne esistono diverse: dai mobili salvaspazio agli armadi a ponte su misura, per l’appunto.

Camera da letto piccola? Ecco gli armadi a ponte

Se la camera da letto risulta essere piuttosto piccola e non ci si può permettere una cabina armadio, niente paura: la si può comunque arredare al meglio con mobili funzionali e pratici. Un armadio a ponte, su misura o di dimensioni standard, può facilmente essere collocato sopra il letto o sopra la porta recuperando in questo modo spazio.
La soluzione ideale prevede la creazione di armadi a ponte su misura, costruiti con metodo artigianale, così da adattarsi perfettamente alle dimensioni della camera andando ad ottimizzarne ogni singolo centimetro. In sostanza con un armadio a ponte si possono riempire anche spazi difficilmente arredabili che sarebbero altrimenti rimasti vuoti. Si pensi non soltanto alle piccole stanze, ma anche a mansarde o camere con tetti spioventi. Le soluzioni sono molteplici e tutte tese a guadagnare spazio in camera da letto.

Esempi di armadio a ponte

Un esempio tradizionale di applicazione di un armadio a ponte è quello che viene inserito sopra il letto così da avere, su un’unica parete della camera, letto ed armadio. Una massima ottimizzazione su una parete unica.
L’idea può tornare buona nei casi di camerette per bambini, magari con più letti affiancati o con un letto a castello. La soluzione di armadi a ponte è diventata molto frequente anche per camere matrimoniali visto che nelle grandi città, come detto, ormai ci si orienta sempre più per case di dimensioni ridotte con la necessità evidente di ottimizzare ogni singolo spazio.
Come ultima analisi va ricordato che un armadio a ponte può essere realizzato con anta a battente o con anta scorrevole: anche qui la scelta dipende dalla tipologia di ambiente che si sta arredando, l’anta scorrevole può essere una soluzione per guadagnare ancor di più centimetri preservando quindi lo spazio disponibile.