Si è chiuso con un grande successo il salone del mobile di Milano: una crescita di oltre il 20% con circa mezzo milione di visitatori provenienti da tutto il mondo. A questi dati vanno aggiunti quelli riferiti agli espositori: si parla di oltre a 2mila provenienti da 33 paesi.
Un successo sostanziale che certifica ancora una volta quanto sia alto l’interesse degli utenti per tutto ciò che è il mondo del design riferito ai mobili. La Design Week, come viene chiamata la settimana del Salone del Mobile di Milano, era giunta alla sua 57esima edizione.
Si sta parlando di quello che può essere definito l’appuntamento più importante per il mondo dell’arredo e del design, un evento che si rivolge tanto alle grandi aziende quanto ad operatori e appassionati del settore.

L’edizione 2018 del Salone del Mobile di Milano

Ed erano diverse le novità del Salone del Mobile di Milano di quest’anno, edizione 2018, che dal 1961 si tiene con cadenza annuale. Si parlava ad esempio di qualità sostenibile, una necessità da tenere più che mai sott’occhio vista l’epoca che stiamo vivendo.
E poi, la valorizzazione del talento dei giovani (da segnalare la presenza di un’area espositiva dedicata ai designer emergenti under 35), la capacità di impresa, il supporto della cultura, il ruolo centrale della città di Milano. Per una settimana intera in sostanza, come da abitudine, il quartiere fieristico milanese è diventato il polo internazionale del design in materia di arredamento e mobili.
Un’occasione per presentare progetti di straordinario valore, che uniscono tecnologia, design, arredamento su misura.

Un settore di punta del made in Italy

Da sempre il Salone del Mobile di Milano rappresenta l’evento più importante al mondo per il comparto dell’arredamento. Un’occasione unica per il nostro paese per quello che è da sempre il settore di punta del made in Italy nel mondo.
Il settore dei mobili su misura anche a Milano è in grandissima crescita; una riscoperta di una vocazione artigianale che riesce a garantire qualità e longevità dei mobili. E il fatto che in Italia ci sono molte aziende operanti nel settore, in grado di dar vita ad un tessuto creativo e produttivo di eccellenza, è un motivo di orgoglio per il nostro paese.
La qualità è da sempre uno dei pilatri portanti del made in Italy nel mondo. E ciò si riflette anche nel settore dei mobili, come certificato dal grande interesse anche a livello internazionale che il Salone del Mobile di Milano riesce ad attirare su di sè.