È un ambiente della casa che era presente un tempo nelle abitazioni, considerato quasi un lusso per pochi. Si parla di un angolo lavanderia, comodo e funzionale, da utilizzare per lavare e stendere i panni.
Se in passato come detto, venivano predisposti spazi appositi dentro le case oggi si cerca di ricavare zone lavanderia ricorrendo ad espedienti vari. Come ad esempio ritagliarsi lo spazio in cucina, nel bagno o in un qualche disimpegno. In sostanza oggi per ricavare uno spazio domestico da adibire a lavanderia non è più necessario sacrificare una stanza intera della propria abitazione.
Vediamo allora nel concreto come realizzare uno spazio lavanderia all’interno della propria casa, in che modo predisporlo e come andare ad arredarlo per renderlo funzionale.

Perché uno spazio lavanderia in casa

L’utilità di uno spazio lavanderia è quella di avere una zona della casa dove poter lavare il bucato e stenderlo. Questo perché in passato quando non erano ancora state inventate le lavatrici, nelle case si procedeva in questo modo.
Oggi parlare di zona lavanderia in una casa può quindi sembrare un po’ desueto se non del tutto fuori tempo, tuttavia non sono pochi coloro i quali optano per questa soluzione; spesso e volentieri anche con evidenti benefici e vantaggi dal punto di vista dell’impatto estetico.
Una soluzione efficace e tra le più diffuse è quella di optare per il bagno o la cucina, andando a predisporre una colonna invisibile magari di cartongesso se non addirittura una semplice tenda: in quell’angolo ricavato si potranno andare ad inserire tutti gli strumenti adatti a lavare e stendere indumenti vari.

Ricavare una zona lavanderia in casa

Ma anche nelle case con poco spazio è possibile ricavare un qualcosa di simile, perché lo spazio lavanderia può essere rappresentato anche soltanto da spazi dietro le porte presso i quali stipare in appositi scaffali tutto l’occorrente, dai detergenti agli accessori.
Per chi invece vuole creare un vero e proprio ambiente specifico adibito a lavanderia, è possibile farlo in qualsiasi zona della casa; anche in salotto ad esempio, collocando magari una nicchia chiusa al cui interno inserire lavatrici, asciugatrici, ganci, detergenti vari e quant’altro sia di utilità.
Per chi dispone poi di un vano sottoscala dentro casa l’impresa sarò notevolmente facilitata perché si parla di un punto ottimale per ricavare una zona lavanderia o un ripostiglio. Da non sottovalutare poi neanche la soluzione degli armadi a muro dietro i quali andare ad inserire l’angolo lavanderia.
Tante soluzioni che possono essere oggi sviluppate e declinate in molteplici sfaccettature dando vita anche a risultati di assoluto pregio dal punto di vista estetico.