È una delle varianti per la cucina maggiormente utilizzate tra quelle disponibili sul mercato. Una tecnologia che si sta diffondendo in modo deciso nel mercato delle cucine da incasso e cucine su misura attirando tantissimi utenti per le potenzialità che tale strumento può offrire.
Su tutti, quando si parla di un piano cucina ad induzione con cappa integrata al primo posto tra i vantaggi c’è il fatto che non scaldano mai in quanto utilizzano sistemi a microonde e vanno, al contempo, a ridurre notevolmente i tempi di cottura. Se a questo si aggiunge il fatto che sono molto più facili da pulire rispetto ai tradizionali piani cucina e che non disperdono gas, risultando quindi anche più sicuri, si capisce meglio il perché del successo che questi piani cucina stanno registrando negli ultimi periodi. 

I vantaggi del piano cottura a induzione

Perché si dovrebbe decidere di acquistare un piano cottura a induzione con cappa integrata? Perché possono garantire una serie di vantaggi funzionali rispetto ai tradizionali piani cucina. Oltre a quelli sopra citati, utilizzando un piano cottura a induzione non si corre il rischio di surriscaldare l’aria circostante che tende a rimanere fredda.
Inoltre si vanno ad ottimizzare al meglio gli spazi dato è possibile posizionare più pentole in diversi punti del piano, senza distinzione. La cappa integrata poi è un fattore determinante in quanto fa si che non si sia più vincolati nell’andare a scegliere la posizione del piano cottura in cucina. Cosa che, come molti avranno avuto modo di sperimentare in prima persona, può causare spesso problemi limitando la scelta.
In sostanza optare per un piano cucina ad induzione con cappa integrata è possibile progettare cucine molto più personalizzate, adatte a gusti ed esigenze proprio oltre che maggiormente funzionali.

L’importanza della cappa aspirante in cucina

Un elemento spesso sottovalutato quando si procede all’arredamento di una cucina è proprio la cappa aspirante. Si tratta in realtà di un qualcosa di necessario anche a livello di legge pur se soltanto per i piani cottura a gas: i piani a induzione non hanno l’obbligo della cappa (altro vantaggio di questa nuova tecnologia).
Tuttavia la tendenza è quella di montare la cappa aspirante anche su piani a induzione in quanto si vanno ad eliminare tutti i vapori che si creano e che possono portare alla formazione di condensa nell’ambiente cucina. Questo perchè con i piani a induzione il calore non si genera sotto al piano di appoggio ma direttamente sul fondo della pentola: la superficie del piano, in vetroceramica, tende a riscaldarsi parzialmente. Senza una cappa il risultato sarebbe quello di generare condensa nell’ambiente.
Da questo si evince un altro grande vantaggio dei piani a induzione rispetto ai piani cucina tradizionali: una volta finito di cucinare il piano si spegne da solo, non appena si toglie la pentola. Il che o rende un prodotto consigliato quindi anche agli anziani e in generale alle persone maggiormente a rischio.