Nel caso della cucina angolare  in brianza, sono svariati gli aspetti da considerare al momento della progettazione e dell’eventuale acquisto dei mobili. Ci sono diverse variabili in gioco rispetto alla cucina lineare.  Spesso  la scelta di una soluzione ad angolo  è necessaria perché la forma del locale o la posizione degli scarichi lo esigono. Spesso la cucina ad angolo e’ una scelta puramente estetica .

Tipi di basi nella cucina angolare in brianza

cucina angolare in brianza

Ci sono diversi tipi di basi ad angolo: la piu’ tradizionale e’ quella con taglio a 45 °, obsoleta e spesso utilizzata per le cucine classiche. Spesso questo tipo di cucina angolare ha il forno nella base o i cassetti e cestone. In questa soluzione il piano di cottura ha 4 o 5 fuochi . Altri tipi di basi che si utilizzano nella cucina angolare sono quelle ad angolo retto. Queste vengono accostate ad altre basi in fase di progettazione per realizzare la cucina richiesta . In esse non e’ possibile inserire il forno ma si prestano per attrezzature ad estrazione totale molto pratiche  e funzionali. Tale soluzione è anche la più costosa. Senza dubbio   la più consigliata se si vuole sfruttare al massimo lo spazio a disposizione.

Elementi salvaspazio nella cucina angolare in brianza

cucina-angolare-brianza

Nel caso di una cucina angolare piccola bisogna ottimizzare bene lo spazio. Gli elementi salva spazio non mancano: si parte dai semplici ripiani ai comodi cestelli girevoli.  In commercio esistono  più sofisticati vassoi estraibili in acciaio inox che consentono di sfruttare l’intero spazio a disposizione nella base angolare.

Il locale della cucina angolare in brianza

Il  locale che ospita la cucina angolare e’ determinante per la scelta dei colori e delle finiture dei mobili e delle pareti. Un ambiente piccolo con colori scuri trasmette sensazioni negative, di chiusura. Per una cucina angolare piccola, le tinte più indicate potrebbero essere il giallo chiaro, l’albicocca, l’azzurro cielo e un bianco candido. L’altezza della cucina che si consiglia in un ambiente piccolo e’ quella mini, con pensili alti 70 cm. I colori dovrebbero essere chiari e tenui per non opprimere e dare una sensazione di ampiezza. Nei locali grandi ,sono consentiti anche colori scuri, come il  grigio, il  tortora e i legni piu’ scuri. Sono di gran moda le varie colorazioni del rovere, sia in tinta legno che laccato.

La forma a L che si crea naturalmente favorisce il cosiddetto “triangolo operativo” tra le diverse mansioni: lavaggio, cottura e preparazione degli alimenti. Se i due lati della cucina sono abbastanza estesi, al centro del locale  dovrebbe esserci spazio  anche per il tavolo. Questo complemento d’arredo puo’ essere rettangolare , quadrato o rotondo. Spesso , quando le misure lo permettono, su una delle 2 pareti ad angolo si dispongono le colonne degli elettrodomestici, quali il frigorifero e il forno. Nella cucina angolare moderna viene spesso utilizzata la dispensa angolare. Questo elemento molto capiente e versatile e’ utile  per riporre anche piccoli elettrodomestici per liberare il piano di lavoro.

La cucina angolare in brianza e’ un’ottima soluzione per creare un ambiente giovane , attuale , moderno e funzionale .