La prima cosa da fare  per progettare una cucina su misura è procurarsi una piantina del locale con misure precise e con l’indicazione degli attacchi di luce, gas e acqua. Siate molto precisi soprattutto nell’indicazione dell’attacco dell’acqua perché rappresenta un punto fisso nella composizione della cucina. Inoltre cercate di avere già le idee chiare sul tipo di ambiente che si vuole realizzare: uno spazio aperto dove intrattenere gli ospiti o uno spazio dedicato alla famiglia?

cucina a isola su misura

cucina a isola su misura

Disposizione dei mobili: dipende dallo spazio a disposizione, dalla posizione degli attacchi e dalle tue idee. Le disposizioni più usate sono:
A isola: è la soluzione più alla moda, importata dall’America. Prevede la disposizione degli elettrodomestici sull’isola, il che significa spostare gli impianti a centro stanza. Intorno all’isola deve restare uno spazio di cm120 per passare. Questa soluzione è usata negli open space.

Ad angolo: questa disposizione è utile per spazi medi, devono esserci a disposizione almeno cm 250 per 250; a doppio angolo: si sviluppa su tre lati, quindi è necessario uno spazio in larghezza dai 250 ai 280 cm.
In linea: rappresenta la migliore soluzione per gli spazi stretti: si attrezza una sola parete. Se avete uno spazio molto piccolo vi consiglio di cercare elettrodomestici con misure ridotte e di dimensionare il tutto in base all’effettivo utilizzo