Ormai in moltissime case è una soluzione cui ci si rivolge per problematiche di spazio. Si pensi ad appartamenti di dimensioni ridotte per i quali si punta o su soluzioni cosiddette open space: arredare un bilocale o un monolocale è un qualcosa di non sempre facile che deve seguire determinate logiche.
In case di questo tipo si opta spesso e volentieri angolo cottura integrato direttamente nel soggiorno, con buona pace per il concetto di cucina tradizionale che viene invece messo da parte in modo definitivo. Si parla di una soluzione intelligente e soprattutto salvaspazio, che può tuttavia dare origine a criticità anche piuttosto evidenti. Vediamo allora quali sono vantaggi e svantaggi di un angolo cottura. 

Vantaggi e svantaggi di un angolo cottura

I vantaggi sono ovviamente legati all’ottimizzazione degli spazi e ad avere un ambiente aperto, senza divisioni. Se l’appartamento è di una metratura limitata si può procedere inserendo nella zona giorno un angolo cottura evitando così di dedicare una camera intera ad uso cucina.
A guadagnarci è anche la luminosità degli ambienti, che godono di spazi più aperti per una migliore circolazione dell’aria. In sostanza rivolgersi a soluzioni di angoli cottura è un qualcosa che può garantire maggiore comodità e ordine. A fronte di questo vi sono ovviamente criticità evidenti che vanno affrontate onde evitare di creare problematiche in tutti gli altri ambienti della casa. Su tutte, le questioni delicate sono quelle riferite all’igiene ed al design.
Immaginate di vivere in una cucina, dover quindi trascorrere le proprie giornate nello stesso ambiente nel quale si va a preparare da mangiare. Ovviamente se si ha una camera appositamente adibita, coma la tradizionale cucina, è un conto; se si opta per un angolo cottura le cose cambiano e di molto.

Angoli cottura e problema della pulizia

Il consiglio è quello di mantenere un livello di igiene elevato, ancor più di quanto si tende a fare con una cucina tradizionale. A fine di ogni pasto si deve procedere con lavoro di pulizia accurata e approfondita. È importante poi il ricircolo dell’aria visto che proprio gli odori sono uno dei punti critici dell’angolo cottura.
Dal punto di vista del design poi il consiglio è quello di suddividere visivamente con qualche espediente, come mobili divisori o elementi di arredo vari che abbiano tale finalità. Si può far ricorso anche alla tradizionale isola, magari attrezzata da usare anche come mobile contenitore o bancone bar.
Piccole accortezze che devono essere necessariamente seguite quando si decide di arredare la propria casa con angolo cottura guadagnando così una stanza in più; senza troppa fatica si può vivere tranquillamente in un ambiente accogliente e comodo, dove preparare da mangiare e consumare i pasti.